Denti del giudizio: quando è necessario toglierli?

I denti sono una risorsa davvero importantissima del nostro corpo e per questo meritano tutta l’attenzione possibile.

Forse non tutti sanno riguardo la nostra arcata dentaria che non tutte le persone hanno lo stesso numero di denti all’interno della loro bocca. Per alcuni fattori evolutivi, infatti, molte persone hanno perso i due denti situati nella parte più interna della bocca, detta denti del giudizio.

Questi due denti iniziano a crescere quasi sempre per ultimi e non di rado sono la causa di grandi dolore e fastidi, ci sono molte situazioni infatti in cui è assolutamente necessario procedere alla loro rimozione. Se vi state chiedendo in quali casi si deve proceder alla rimozione dei denti del giudizio allora continuate a leggere.

I denti del giudizio in posizioni anomale
Come detto i denti del giudizio sono solitamente gli ultimi a nascere, per questo hanno la necessità di trovare il loro spazio all’interno di un’arcata dentaria già completamente formata in cui ogni dente ha già preso la sua posizione. Purtroppo questa condizione causa spesso la nascita del dente di giudizio in posizioni estremamente anomale, in alcuni casi il dente non riesce a fuoriuscire e finisce per nascere fuso con l’osso della mascella, in questo caso sarà possibile localizzarli solo tramite l’uso di radiografia.

Quando vanno estratti i denti del giudizio?
I denti del giudizio non vanno sempre estratti, in alcuni casi infatti questi possono riuscire a trovare la posizione corretta all’interno dell’arcata dentaria in modo autonomo e non sarà quindi necessario intervenire. In altre istanze però quando il dente nasce in modo anomalo, saremo costretti ad intervenire e estrarre il dente. Vediamo i casi in cui questa procedura è necessaria.

Dente del giudizio parzialmente fuoriuscito
Questa è la prima situazione in cui l’estrazione del dente si rivela assolutamente necessaria. In questa condizione, detta anche “dente del giudizio parzialmente erotto” il dente si trova solo parzialmente fuori dalla gengiva. Ciò può causare delle infiammazioni del tessuto, dette disodontiasi o pericoronarite, inoltre la cavità del dente solo parzialmente visibile è un buon punto di accumulo per residui di cibo, rendendo particolarmente facile la formazione di carie a carico dello stesso.
In alcuni casi, oltre che solo parzialmente erotti, i denti del giudizio possono anche nascere inclinati verso il dente a avanti a loro, questo non è crea solo problemi dal punto di vista della masticazione, lo spazio tra i due denti diventa un punto di accumulo del cibo, ciò porta alla formazione di carie.

Quando sono causa di problemi parodontali
Come abbiamo visto in molte istanze i denti del giudizio non perfettamente allineati con la normale arcata dentaria possono diventare il punto di accumulo di cibo e causa di carie di altri denti. In queste situazioni l’estrazione del dente del giudizio si rivela essenziale per favorire il corretto spazzolamento dei denti.

Ascesso e carie
Quando un dente del giudizio si caria spesso, i dentisti preferiscono rimuoverlo piuttosto che curarlo dal momento che si tratta di un dente che non ha alcuna utilità. Anche nel caso questi siano cause di ascessi, in modo periodico, si deve assolutamente procedere con la loro rimozione in quanto possono diventare causa di problematiche ben più gravi come ascesso cerebrale o sottomandibolare.

Quando è necessario mettere l’apparecchio
Ci sono alcuni casi in cui la presenza del dente del giudizio può impedire la corretta installazione dell’apparecchio ortodontico. In particolare in alcune situazioni i denti del giudizio riescono ad esercitare una pressione tale sugli altri denti da contrastare quella creata dall’apparecchio per portarli nella loro posizione ideale, rendendo vano il suo lavoro.

A che età è meglio togliere il dente del giudizio
Non esiste un’età migliore per rimuovere il dente del giudizio, prima si interviene meglio è. Addirittura, rimuovere il dente del giudizio prima che si formi in modo completo, si rivela essere un procedimento molto più semplice e veloce, è quindi consigliato agire già in questo momento.

Tags are not defined for this post

Comments closed

No comments. Leave first!